Scaricare grafici google moduli


  1. Google Forms: il modo migliore per raccogliere informazioni, dati, risposte, etc
  2. COME SFRUTTARE I GOOGLE FORM PER CREARE FORM POTENTI E GRATUITI
  3. Stampare un modulo

Apri un foglio di lavoro in Fogli. Fai clic su Altro. Scegli il tipo di file. Raccogliere gli indirizzi email degli intervistatiCon Moduli Google puoi visualizzare e limitare le risposte di un modulo Scaricare tutte le risposte come file CSV.

Nome: scaricare grafici google moduli
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 29.32 MB

È parimenti importante fornire un metodo di valutazione uniforme che possa essere usato su scala più grande per avere indicazioni di sistema e decidere obiettivi didattici a livello di scuola, di distretto scolastico fino al livello nazionale. Gli strumenti più conosciuti per questo scopo sono quelli inclusi nelle piattaforme scolastiche di Microsoft e di Google: Microsoft Forms è lo strumento incluso in Office for Education e Google Moduli quello incluso in GSuite for Education.

Sia Microsoft Forms che Google Moduli sono ricche di funzionalità adatte sia alle valutazioni formative che alle valutazioni sommative. Nei questionari è possibile inserire diverse modalità di quesiti risposta breve, risposta estesa, scelta multipla, scala lineare, griglia a scelta multipla, ecc ed è possibile dividere il modulo in sezioni per una somministrazione più organizzata.

I risultati sono visualizzabili immediatamente sotto forma grafica.

Google Forms: il modo migliore per raccogliere informazioni, dati, risposte, etc

I dati inseriti dagli utenti, vengono poi raccolti in un foglio di calcolo e ordinati automaticamente da Google Drive. Ti va di scoprire come elaborare i dati di un questionario utilizzandolo? Una volta entrato in Google Drive, clicca sul pulsante CREA che si trova nella barra laterale di sinistra e seleziona la voce Modulo dal menu che compare per cominciare a creare il tuo questionario.

Clicca quindi sul pulsante OK per salvare le impostazioni e potrai cominciare subito a creare il questionario. Ora vediamo come elaborare i dati di un questionario con Google Drive, ma prima devi realizzare il modulo che i partecipanti dovranno compilare per fornirti le informazioni di cui hai bisogno.

Google modulo offre la possibilità ti scegliere tra diverse tipologie di domande: Testo: pe l is izio e di u testo eve; Testo del paragrafo: pe l is izio e di u testo più lu go; Scelta multipla: per rispondere a una delle domande offerte con la possi ilità del t asfe i e to a u alt a pagina; Caselle di controllo: per scegliere una delle risposte offerte; Scegli da un elenco: per scegliere una delle risposte offerte da un ele o o la possi ilità del t asfe i e to a u alt a pagi a; Scala: per scegliere da una scala.

È possibile definire il significato del limite sinistro 0 o 1 e destro da 5 a 10 della scala; Griglia: per poter inserire sia indicazioni sulle righe che sulle colonne; Data: pe l is izio e della data.

Ora: pe l is izio e dell o a.

Una volta svolti i diversi passi sopra illustrati è possibile registrare il primo quesito che verrà posto sul uestio a io se pli e e te li a do su Fine i di ato ell i agi e sop a, con la freccia gialla la domanda verrà salvata in automatico e sarà possibile continuare con la costruzione del questionario.

È quindi possibile fare in modo che il modulo passi a un'altra sezione in base alla risposta o che le opzioni di risposta vengano mescolate per evitare distorsioni.

Caselle di controllo: simile alla scelta multipla, questo campo ti consente di elencare le risposte e fare in modo che gli utenti selezionino quante ne vogliono.

Include anche la convalida dei dati per richiedere agli utenti di selezionare un numero specifico di opzioni.

Tuttavia, non include i salti di sezione. Dropdown: vuoi tutte le opzioni di risposta in un menu?

Questo campo è per te. È esattamente lo stesso del campo a scelta multipla, con le stesse opzioni di salto e shuffle della sezione, solo che questa volta le risposte sono in un menu. Questo è utile per mantenere compatto il tuo modulo quando ci sono molte opzioni di risposta.

COME SFRUTTARE I GOOGLE FORM PER CREARE FORM POTENTI E GRATUITI

Scala lineare: il campo per consentire alle persone di selezionare un numero in un intervallo, scala lineare consente di impostare una scala da 0 o 1 a con etichette per le opzioni più basse e più alte.

Griglia a scelta multipla: questo è forse il campo più confuso, poiché i campi vengono visualizzati in una lista piuttosto che nella griglia come appariranno ai lettori.

In sostanza, aggiungerai domande come righe e opzioni su di esse come colonne. Puoi includere tutte le righe e le colonne che desideri, tuttavia tieni presente che i lettori dovranno scorrere verso destra per visualizzare più di 6 colonne sui browser desktop o solo 3 colonne sui dispositivi mobili.

Potresti voler mantenere l'anteprima del modulo aperta durante l'impostazione delle domande sulla griglia: tocca l'icona dell'occhio in alto a destra e aggiorna quella pagina per visualizzare le modifiche. Data: vuoi chiedere una data o un'ora specifica, forse per pianificare un evento o registrare un'attività?

Il campo della data è quello che si desidera selezionare. Si noti che il formato della data verrà mostrato nel formato predefinito per la propria posizione.

I tuoi utenti vedranno le opzioni di data nel formato data della tua locale, a meno che non siano collegati al loro account Google, quindi assicurati di tenerlo a mente quando crei i moduli.

Ora: il tempo consente di richiedere un periodo di tempo in ore, minuti e facoltativamente secondi, per un modo per registrare la durata dell'attività.

Stampare un modulo

Immagine: Google Forms ti consente di caricare un'immagine, inserirne una da un link o Google Drive o scattare una foto dalla tua webcam purché Flash sia installato. In alternativa, puoi cercare immagini di Google per le foto, comprese le foto e le immagini royalty-free di LIFE concesse in licenza da utilizzare all'interno di Google Drive.

Video: Google Form supporta solo i video di YouTube, che puoi aggiungere tramite la ricerca o con un link. Indipendentemente dal fatto che tu abbia aggiunto immagini o video, la voce del modulo avrà il titolo e la descrizione standard, insieme alle opzioni per ridimensionare e mostrare il video o l'immagine centrata, sinistra o allineata a destra.

È qui che le sezioni tornano utili: ti permettono di suddividere la tua forma in blocchi per rispondere a una serie di domande alla volta. Basta fare clic sull'ultimo pulsante sulla barra destra per aggiungere una sezione sotto la domanda corrente. Ogni sezione include il suo titolo e la sua descrizione, insieme a un pulsante freccia in alto per mostrare o nascondere le domande e mantenere ordinato il tuo form editor.

È possibile trascinare e rilasciare le domande tra le sezioni, ma non è possibile riorganizzare le sezioni complete. Potresti, invece, spostare le domande e poi eliminare quella sezione. Oppure, se vuoi riutilizzare una sezione, fai semplicemente clic sul menu della sezione e seleziona Duplica sezione per un'altra copia di quelle domande.