Come sturare un tubo di scarico intasato


Aggiundi due cucchiai. Lascia agire per qualche ora. Tubi intasati: come prevenire spiacevoli inconvenienti domestici. Gli scarichi necessitano di una costante manutenzione per funzionare correttamente. Scopri in. Come procedere, quindi, per sturare i tubi di scarico? Se non possiedi ancora un'idropulitrice e non conosci tale strumento, è utile sapere Sturare tubi intasati​: dalla ventosa sturalavandini al rimedio aceto e bicarbonato.

Nome: come sturare un tubo di scarico intasato
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 14.28 MB

Mantenere delle corrette abitudini è fondamentale per evitare questi inconvenienti, ma quando il danno è fatto è necessario prendere dei provvedimenti che ci aiutino a ripristinare la situazione.

Come sturare quindi i tubi di scarico? Scopriamo insieme come usarli al meglio! In ogni caso, il risultato è sempre lo stesso: acqua che defluisce lentamente, se non addirittura stagnante, cattivi odori, impossibilità di usare normalmente il lavandino. Come procedere, quindi, per sturare i tubi di scarico?

Questi prodotti utilizzano enzimi naturali per eliminare materiale organico e batteri che intasano i tubi. Quindi possiamo dire che questi prodotti sono meglio utilizzati per la manutenzione mensile degli scarichi anziché per la loro pulizia , ma abbiamo alcune soluzioni fai-da-te più semplici e meno costose che è possibile provare prima di acquistare un prodotto costoso.

Versa una grande quantità di acqua molto calda ma non bollente nello scarico che stai avendo problemi con o che vuoi pulire. Bicarbonato di sodio e aceto.

Versa mezzo bicchiere di bicarbonato di sodio sul scarico intasato e inseguilo con mezzo bicchiere di aceto e lasciarlo riposare per una notte. Lavate gli scarichi con acqua calda al mattino e funzioneranno come se fossero nuovi!

Si consiglia di fare questa cosa almeno una volta al mese! Il primo è quello, classico e ovvio, di non buttare carta igienica o almeno non negli scarichi di elementi come bidet e lavandini o, se si tratta del wc di non eccedere salviette struccanti, cotone, assorbenti e altri materiali insolubili.

Sono consigliabili anche lo sturalavandino insieme ad acqua tiepida, bicchieri di shampoo, detersivo per piatti o sapone liquido.

Ogni specialista non dimentica consigliare in tal senso di usare i metodi naturali che sono validi per otturazioni non troppo gravi. Acqua bollente, lo spazzolino per WC, l'uso dello sciacquone distanziato in ore per lasciare il tempo alla forza di gravità di agire e, poi, ancora, sale grosso e bicarbonato. Richiedi preventivi Metodi naturali per sturare lo scarico del lavandino Esistono importanti metodi naturali per sturare lo scarico del lavandino che un professionista del settore della idraulica tende a indicare, specialmente quando si tratta di quei casi particolari in cui si è più che altro in presenza di una banale otturazione.

In tal senso si possono utilizzare dei metodi naturali per evitare di ricorrere a detersivi inquinanti, prodotti chimici a rischio corrosione o errori di valutazione relativi ad operazioni strutturali che, in un certo senso, un vero professionista del settore non andrebbe mai a realizzare. Il tecnico specialistico indica questi due composti perché la reazione chimica che ne deriva non va ad invadere ed a corrodere lo strato della tubazione e rientra nei rimedi naturali a basso impatto.