Come scaricare ubuntu su virtualbox


  1. Informativa
  2. Installare Ubuntu in una macchina virtuale con Virtual Box Windows 10
  3. Cos'è Virtual Box
  4. Installazione di VirtualBox

Accedi alla cartella in cui hai. Per scaricare VirtualBox sul tuo computer, collegati al sito ufficiale del programma e clicca sulla voce Windows hosts. Come creare una macchina virtuale per installare Ubuntu su VirtualBox e provare il sistema operativo opensource senza formattare il disco del tuo computer. Nella guida di oggi vi mostrerò come settare una macchina virtuale e come installare Ubuntu Molto spesso non è possibile avviare.

Nome: come scaricare ubuntu su virtualbox
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 15.78 MB

In questa guida come sistema operativo di base utilizzeremo Ubuntu ma gli step illustrati andranno bene anche per distribuzioni Debian. Su altre distribuzioni cambia solo la fase di installazione in quanto ognuna utilizza il proprio package manager.

Installazione di VirtualBox Come primo passo procedere ad installare VirtualBox ed il relativo pacchetto Guest Utils: sudo apt-get install virtualbox virtualbox-guest-utils Ad installazione completata avviare VirtualBox. A questo punto si aprirà un popup che ci chiederà di dare un nome alla virtual machine, di selezionare la tipologia di sistema operativo e la versione.

Nel nostro caso selezioniamo Linux come sistema operativo e Ubuntu a 64 bit come versione, fermo restando che è possibile installare qualsiasi distribuzione Linux, anche una non esistente nel menu a tendina.

Nel seguito delle istruzioni si farà riferimento al popolare software opensource gratuito per la virtualizzazione Oracle VM VirtualBox , su cui verrà installata una macchina virtuale Xubuntu Linux.

Al momento della scrittura di questa guida la versione 6. Su altri sistemi operativi invece non sono noti problemi di questo genere. Procedura di creazione della macchina virtuale La creazione di una nuova macchina virtuale è possibile attraverso alcuni passi, di seguito descritti.

Guarda questo:SCARICARE UBUNTU GNOME

È consigliabile allocare MB o più per la macchina virtuale. Potete leggere nella finestra quali vantaggi offrono le rispettive soluzioni.

In questo caso io ho scelto Allocato dinamicamente. Bene, adesso potete fare click su Crea e passare alla seconda fase. Installare Ubuntu Ora vi troverete nuovamente davanti la finestra principale di VirtualBox, avviate la macchina virtuale appena creata selezionandola e facendo click su Avvia.

Informativa

Fatto questo potrete fare click su Avvia. Selezionate ora la lingua che preferite e fate click su Installa Ubuntu. Come ultima cosa colleghiamo la macchina virtuale ad Internet.

Per farlo clicchiamo su Network e abilitiamo la connessione spuntando la voce Enable Network Adapter. Ad installazione completata se tutto è andato a buon fine ci ritroveremo di fronte una macchina virtuale Windows nuova di zecca e pronta ad ospitare qualsiasi software Windows.

Installare Ubuntu in una macchina virtuale con Virtual Box Windows 10

Creare una macchina virtuale Windows su Mac Il procedimento per la creazione di una macchina virtuale Windows su Mac è identico a quello visto per Linux. Dopodiché facciamo doppio clic sul file con estensione DMG. DMG, che ormai non serve più.

Ad installazione completata andiamo nella cartella Applicazioni e clicchiamo due volte su VirtualBox. Utilizzeremo Ubuntu come sistema operativo di base su cui installare VirtualBox.

Naturalmente il software è identico per Windows per cui la procedura di configurazione sarà uguale a prescindere dal sistema operativo di base che si usa. Basta aprire il terminale e digitare il seguente comando: sudo apt-get install virtualbox virtualbox-guest-utils Ad installazione completata avviare VirtualBox.

Cos'è Virtual Box

Clicchiamo su Next per proseguire con la prossima schermata. Clicchiamo sulla voce Create a virtual hard disk now e successivamente su Create per crearne uno.

Adesso VirtualBox ci chiederà di scegliere il modo in cui lo spazio sul disco virtuale aumenterà. Possiamo decidere di allocare lo spazio tutto in una volta oppure man mano che verrà utilizzato.

Installazione di VirtualBox

Non rimane che dare un nome al nostro hard disk virtuale e specificare la dimensione del disco, che altro non è che un file. In questo caso decidiamo di creare un disco da 40 GB. Adesso, per collegare la macchina virtuale ad Internet, clicchiamo su Network e abilitiamo la connessione spuntando la voce Enable Network Adapter. Selezionare la lingua e cliccare sul pulsante in basso.

A questo punto selezionare Utility Disco e cliccare sul pulsante Continua. A login effettuato con successo ecco la nosta macchina virtuale Mac OS X Lion pronta per essere usata per eseguire un qualunque software per Mac. Conclusione La creazione di una macchina virtuale consente di utilizzare un altro sistema operativo senza doverlo installare fisicamente.