3 scariche di diarrea


  1. La diarrea nel bambino
  2. La gastroenterite di origine virale
  3. Generalità

Scopri con Enterogermina le cause della diarrea, i rimedi, gli alimenti che si La diarrea acuta è caratterizzata dall'emissione di almeno 3 scariche di feci mal. In condizioni normali il contenuto acquoso delle feci è di circa ml/die; se supera i ml/die e si accompagna a scariche frequenti (>3 die) si può parlare di. Numero di scariche giornaliere superiore od uguale a 3; Alterazione della consistenza delle feci, che appaiono liquide o scarsamente formate; La diarrea. La diarrea funzionale è un disturbo che provoca l'emissione di feci liquidi o informi, informi, con stimoli a defecare più frequenti della norma (più di 3 nelle 24 ore). di scariche mattutine oppure dopo i pasti con dolore addominale, senso di.

Nome: 3 scariche di diarrea
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 31.29 Megabytes

Si tratta quasi sempre di una manifestazione acuta: un problema improvviso e temporaneo che, come repentinamente si presenta, velocemente si risolve.

Solitamente dura da qualche ora in genere 12 fino a qualche giorno, con diversi gradi di intensità e frequenza. Raramente il disturbo persiste per un periodo superiore a due settimane in questi casi si parla di dissenteria cronica. Cause La dissenteria non è quasi mai una malattia, ma un sintomo di un altro problema. In alcune situazioni, il problema è legato a tensione emotiva e nervosismo oppure dipende da forme parainfluenzali.

Malattie digestive: le malattie infiammatorie intestinali e la celiachia spesso determinano diarrea.

La diarrea nel bambino

Malattie intestinali funzionali: la diarrea è un sintomo tipico del colon irritabile. Bambini I bambini possono soffrire di forme acute e croniche di diarrea. Le cause sono batteriche, virali, parassitarie, farmacologiche, alimentari e funzionali.

I Rotavirus sono gli agenti più comuni e determinano una diarrea che si risolve spontaneamente in giorni. Per i neonati esiste un vaccino che funziona molto bene.

Molto utile è il somministrare bevande arricchite di soluzioni reidratanti come Mg. K vis o Polase. Alimentazione Fino alla completa risoluzione della diarrea, bisogna evitare il caffè e le bevande con caffeina Cole varie , il latte e i latticini, i cibi grassi, quelli che contengono molte fibre o sono molto dolci. La dieta migliore è a base di banane, riso bollito, patate bollite, fette biscottare, crackers, carote bollite, e pollo lesso o cotto alla piastra senza condimento.

In relazione:SC PROJECT SCARICHI

Fa eccezione una modica quantità di vino rosso in quanto contiene tannino. Succo di prugna. In circa il per cento dei casi, la celiachia si presenta con sintomi caratteristici quali diarrea, dimagrimento e dolori addominali. Per quanto riguarda i dolcificanti, tra quelli che, se usati in dosi eccessive, possono causare diarrea e gonfiore addominale, ricordiamo per esempio il sorbitolo, il mannitolo e lo xilitolo.

I sintomi tipici sono crampi addominali e alterazioni della regolarità intestinale, con fasi di diarrea o al contrario di stitichezza. Infine, episodi di diarrea sono abbastanza comuni anche durante la gravidanza. Se vuoi sapere che cosa mangiare e cosa evitare in caso di diarrea leggi anche questo articolo.

La gastroenterite di origine virale

Sintomi associati comuni Le scariche di diarrea si associano spesso a dolore addominale, nausea , vomito, debolezza, stanchezza e disidratazione. Altri sintomi talvolta associati alla diarrea sono il mal di testa e la perdita di appetito.

Le forme acute sono caratterizzate da numerosi attacchi concentrati in pochi giorni; nelle forme croniche, invece, la diarrea persiste anche per mesi con conseguente malassorbimento degli alimenti. I sintomi della disidratazione che ne consegue sono bocca asciutta, vertigini, urine scure e aumento della frequenza cardiaca.

Altri segni di disidratazione sono inoltre pelle secca , pallore cutaneo e occhi infossati. Se si sospetta una gastroenterite in genere non servono esami per confermare la diagnosi, fatto salvo alcune situazioni più delicate, per esempio qualora si abbia a che fare con bimbi affetti da patologie croniche o con sintomi severi e duraturi, tali da richiedere il ricovero in ospedale.

Generalità

Per diagnosticare la malattia di Crohn serve innanzitutto un esame endoscopico del tratto intestinale interessato con esame istologico. Le cure Il più delle volte la diarrea si risolve spontaneamente nel giro di pochi giorni.

Contribuisce alla guarigione anche eliminare alcuni alimenti e preferirne altri. I farmaci antidiarroici possono contribuire a ridurre la diarrea. Tuttavia, a meno che siano prescritti dal medico curante, non dovrebbero essere presi se è presente la febbre o se compaiono sangue o muco nelle feci.