Spese mediche animali scaricare


Spese veterinarie aumento tetto spesa massima euro detrazione Legge di Bilancio , spese detraibili cura animali domestici. Detrazioni spese veterinarie, la Legge di Bilancio ha aumentato il tetto massimo fino a euro. Per fruire della detrazione, però, è necessario. Detrazione spese veterinarie, ecco le istruzioni per compilare il per l'anno , l'importo detraibile al 19% ed il limite massimo di (). Per poter fruire della detrazione spese veterinarie è necessario poter dimostrare di essere proprietari dell'animale.

Nome: spese mediche animali scaricare
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 17.76 Megabytes

Nella dichiarazione precompilata sono riportate le spese sanitarie per: l'acquisto di farmaci presso farmacie e parafarmacie le prestazioni degli ottici, degli psicologi, degli infermieri, delle ostetriche, dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle strutture autorizzate a fornire i servizi sanitari e non accreditate le prestazioni erogate dagli esercenti le professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione nonché dagli iscritti all'albo dei biologi. Nella dichiarazione precompilata sono presenti anche le spese per l'acquisto di farmaci veterinari e le spese relative a prestazioni veterinarie comunicate dagli iscritti agli albi professionali dei veterinari riguardanti animali da compagnia o per la pratica sportiva.

A queste spese si aggiungono quelle che sono state comunicate all'Agenzia delle Entrate dalle Aziende Sanitarie Locali, dalle Aziende Ospedaliere, dagli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, dai Policlinici universitari, dai Presidi di specialistica ambulatoriale, dalle Strutture per l'erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e di assistenza integrativa e dagli altri Presidi e Strutture accreditati per l'erogazione dei servizi sanitari.

Inoltre, sono indicate le spese sanitarie comunicate all'Agenzia delle Entrate da medici, medici-chirurghi e odontoiatri. Le principali tipologie di spesa sono quelle relative a: ticket prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale visite mediche.

Condividi Twitter Facebook Spese veterinarie: aumentano le agevolazioni nel Buone nuove per gli amanti degli animali domestici che non lesinano denaro quando urge una visita dal veterinario.

Spese veterinarie detraibili: la normativa

Aumentano le agevolazioni per le spese veterinarie. La Legge di Bilancio ha difatti elevato il tetto spesa a euro deducibili dalla dichiarazione dei redditi.

Il che equivale a dire che se la detrazione del ammontava a 49 euro, per il passa a 70,46 euro. Chi ha diritto alle agevolazioni Le spese veterinarie possono essere portate in detrazione solo da quanti posseggono un animale e riescono a dimostrare di esserne i proprietari.

Pertanto aumentano le agevolazioni sulle spese veterinarie ad esclusivo vantaggio dei proprietari che ne danno comunicazione al Fisco. La cifra reale che puoi risparmiare va calcolata tenendo conto di 3 fattori: la franchigia, ovvero quella parte di spesa che per legge non è detraibile e rimarrà totalmente a tuo carico; il tetto massimo di spesa ammessa in detrazione; il tipo di prodotti e servizi detraibili.

Facciamo ordine! Innanzitutto, non tutte le spese veterinarie sono detraibili. La detrazione con il modello spetta soltanto per: visite veterinarie; interventi o analisi di laboratorio; farmaci veterinari.

Vediamo ora quanto puoi risparmiare nel concreto, considerando la franchigia ed il limite massimo di spesa. Nel caso delle spese veterinarie, la franchigia è di ,11 euro e il limite massimo di spesa è fissato a ,40 euro.

Facciamo qualche esempio per capire meglio questi meccanismi. Se per le cure veterinarie hai speso meno di ,11 euro, non avrai diritto ad alcuna detrazione.

In questo caso, infatti, la spesa sostenuta è inferiore alla franchigia.