Siti per scaricare articoli scientifici gratis


Per scaricare dal web articoli scientifici, è bene evitare di perdersi nel mare magnum di informazioni presenti in rete e andare mirati verso siti. Da qualche anno Sci-Hub è diventato per il contesto accademico quello che tra il e il Napster è stato per l'industria discografica: è. Magia! Ovviamente questo è illegale, non mi assumo responsabilità per come lo userete, nessuno dei siti citati è di mia proprietà. Questa estensione di Chrome ti permette di trovare gratis gli articoli a pagamento Schermata della pagina dell'estensione per Chrome Unpaywall. ma quando gli abbonamenti a siti di pubblicazioni scientifiche arrivano a.

Nome: siti per scaricare articoli scientifici gratis
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 55.72 Megabytes

Scrivere in maniera corretta il principio attivo di un farmaco è essenziale e questo sito è il giusto riferimento un esempio: methotrexate o methotrexato, methotressate o methotressato, metotrexate o metotrexato? Nei glossari si trovano anche tutti i termini di statistica medica; tra i dizionari — oltre a quelli generici — anche quelli degli acronimi e delle abbreviazioni, utilissimi, e uno per le malattie eponimiche.

Vi sono anche i link alle abbreviazioni dei titoli delle riviste scientifiche e, anche qui, a dizionari di acronimi, abbreviazioni e sigle, oltre che quelli alle principali associazioni di autori, curatori ed editori di Scienza e Medicina lo sapevate, per esempio, che esistono associazioni di medical editors e medical writers?

Nel sito vi è anche un breve ma utile corso di inglese medico. E poi, naturalmente, PubMed , il più importante database bibliografico a contenuto biomedico, indispensabile per aggiornamenti e verifiche sulla letteratura pubblicata nel mondo. Su PubMed vengono indicizzati articoli scientifici da oltre riviste mediche pubblicate negli USA e in altri 70 Paesi: un archivio di oltre 12 milioni di citazioni dal ad oggi, e nel momento stesso in cui ho scritto questo dato, esso è già cresciuto….

È giusto che si sappia che i ricercatori che scrivono gli articoli e quelli che li revisionano peer review in nessun modo sono retribuiti da queste cifre, ed in certi casi anzi potrebbero pure aver pagato un contributo economico per poter pubblicare il loro lavoro: i soldi pagati dai singoli per leggere gli articoli o dalle biblioteche per accedere alle riviste scientifiche vanno direttamente agli Editori delle riviste, per il lavoro di raccolta, pubblicazione, scelta dei revisori, e per il prestigio conseguito in passato dalle loro riviste.

Aaron Swartz La libera disponibilità della ricerca è un argomento di cui oramai parla tutto il mondo scientifico e medico , e purtroppo la scintilla di questo interesse è stato il suicidio, nel , di Aaron Swartz , giovane programmatore di successo ed idealista. Gli articoli erano già di pubblico dominio nella versione cartacea, ma quella online si doveva pagare cara.

Beccato dalla Legge, gli era stata prospettata una condanna fino a 35 anni di carcere con una multa fino a un milione di dollari, e il ragazzo, a 26 anni, si è impiccato.

Possiamo solo sperare che nessun altro muoia o si faccia male per la libertà della scienza.

7 siti web per scaricare libri in PDF

Chi voglia oggi leggersi la ricerca scientifica in originale, avrà a disposizione alcune possibilità legali ed altre illegali. Partiamo da quelle legali.

Prima, ovviamente, bisogna identificare gli articoli che interessano, per esempio sui servizi Pubmed e Google Scholar , sui quali non mi dilungo perché sono ben noti, e Microsoft Academic , più recente, a meno che qualcuno non voglia qualche chiarimento.

Non è sempre semplicissimo trovarle, ma fortunatamente ci sono delle strategie.

Se si hanno a disposizione soldi per un abbonamento, è anche possibile accedere a servizi che consentono di leggere non scaricare o stampare gli articoli per un tot mensile. Ad onor del vero, debbo dire che la maggior parte delle riviste scientifiche che mi interessano non sono presenti, ma è possibile che per qualcun altro il servizio sia più utile. Questa misura viene utilizzata per categorizzare, valutare, comparare e ordinare le riviste scientifiche catalogate dalla Thomson Reuters stessa.

Il processo indipendente di peer review è una garanzia della validità scientifica dei contenuti sottoposti e ne certifica la qualità.

Accesso aperto alla ricerca

Le riviste più prestigiose, spesso organi ufficiali di importanti società scientifiche, dispongono di un impact factor. In funzione dei criteri stabiliti dal board, dal numero di submissions che la rivista riceve e dalla periodicità, i tempi per la pubblicazione del manoscritto possono variare ampiamente ed essere piuttosto lunghi alcuni mesi , sempre che non ci siano richieste di major revisions o rejections.

Fatte salve alcune eccezioni, la gran parte delle riviste peer reviewed di Springer e altri editori non prevede fees per la submission di articoli. Contiene più di 15 milioni di citazioni da oltre importanti riviste biomediche.