Lavasciuga senza scarico


Asciugatrice modelli con e senza scarico funzionamento condensazione asciugatrice pompa di calore prezzo design lavasciuga dimensioni detrazione. vaporizzare ed estrarre così l'acqua dall'interno dei tessuti, quest'acqua però per poter essere espulsa tramite il tubo di scarico della lavasciuga, da vapore ha​. Piccola guida all'utilizzo dell'asciugatrice, un elettrodomestico che risolve meravigliosamente un bucato in giornate di pioggia o di urgenti necessità. Da questo punto di vista si distinguono i modelli con scarico ad evacuazione, che elimina rapidamente l'umidità catturata dai capi, e i modelli senza scarico vuoi che l'elettrodomestico sia visibile puoi sempre nascondere la lavasciuga in.

Nome: lavasciuga senza scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 49.45 MB

Vedi su Amazon Come scegliere la migliore lavasciuga: guida all'acquisto Per selezionare le migliori lavasciuga attualmente in commercio, ci siamo basati sulle vendite e le recensioni online, in particolare su Amazon ed Euronics. Per fare la vostra scelta, dovete ovviamente valutare le vostre esigenze e le caratteristiche di ogni lavasciuga.

In particolare, i fattori da prendere in considerazione prima di procedere all'acquisto sono i seguenti: Tecnologia di funzionamento Il primo elemento da valutare con attenzione è la tecnologia di funzionamento della lavasciuga. In fase di lavaggio, tutte le lavasciuga funzionano come una comune lavatrice, sfruttando per l'acqua un tubo di carico e uno di scarico. Il funzionamento in fase di asciugatura, invece, non è sempre uguale. L'elemento comune a tutte le lavasciuga, e asciugatrici, è il riscaldamento dell'aria tramite una pompa di calore.

Sono inoltre disponibili modelli impilabili che possono essere sovrapposti alla lavatrice. La differenza principale da valutare è che il il carico massimo durante il lavaggio è superiore a quello della fase di asciugatura. Il design si differenzia leggermente fra i modelli classici, più squadrati e quelle che ricercano forme fashion maggiormente arrotondate.

Prezzo di un asciugatrice Il prezzo è in gran parte correlato al tipo di tecnologia impiegato; pertanto, più avanzate sotto il punto di vista tecnologico, maggiore sarà il prezzo. Attualmente le asciugatrici a pompa di calore sono preferite dalla stragrande maggioranza dei consumatori.

Tutti i vantaggi del prodotto in breve

Il modello a condensazione consuma molta più energia, determinando dunque costi aggiuntivi in bolletta energetica. Indicativamente possiamo racchiudere le asciugatrici in commercio in tre fasce di prezzo. Anche la durata del ciclo migliora, attentandosi intorno ai minuti.

Scegliere il programma giusto in base alla biancheria da asciugare: si eviteranno inutili lunghi, e costosi, cicli.

Quello che cambia da un modello all'altro è la modalità di espulsione dell'acqua. Si distinguono in questo caso due tipologie di lavasciuga: a condensazione, che hanno un condensatore integrato, dove viene raccolto il vapore acqueo generato dall'asciugatura dei capi. L'aria calda generata dalla pompa di calore, infatti, trasforma l'acqua di cui sono bagnati gli indumenti in vapore, che viene condensato e raccolto in un serbatoio, o vaschetta, che va periodicamente svuotato.

Le lavasciuga a condensazione possono essere installate come qualsiasi lavatrice, in un punto della casa con gli attacchi giusti per i tubi di carico e scarico dell'acqua.

Lo svantaggio è il doversi ricordare periodicamente di svuotare il serbatoio; a espulsione o a evaporazione , che invece non hanno un serbatoio, ma espellono la condensa generata dal vapore direttamente attraverso un tubo di scarico. Il vantaggio è il non doversi ricordare di svuotare la vaschetta, ma c'è anche uno svantaggio: le lavasciuga di questo tipo generano parecchia umidità e vanno quindi posizionate in luoghi arieggiati.

Capienza Un altro elemento importante è la capacità di carico. Sappiate che quest'ultima non è uguale in fase di lavaggio e di asciugatura, perché per ottenere capi perfettamente asciutti il cestello non deve essere troppo pieno.

I modelli standard hanno una capacità che va dai 6 agli 8 kg in fase di lavaggio, dai 4 ai 6 kg in fase di asciugatura.

Dove mettere l’asciugatrice? Dipende anche dal suo funzionamento!

Esistono poi i modelli slim, meno ingombranti ma anche meno capienti, e quelli big, che occupano molto spazio, ma hanno anche cestelli di dimensioni maggiori. Generalmente, una lavasciuga con capacità di kg va più che bene per lavare e asciugare il bucato di una famiglia di quattro persone.

Potenza e consumi Per le lavasciuga, il consumo energetico non è classificato secondo la normativa D. Non bisogna dimenticare di valutare anche il consumo idrico, che deve essere indicato sempre sull'etichetta. In generale, le lavasciuga consumano molta acqua, ma restano in linea con la media delle comuni lavatrici e asciugatrici dai 60 ai litri d'acqua per un ciclo completo di lavaggio e asciugatura.

Programmi e funzioni Come per le lavatrici e le asciugatrici, anche le lavasciuga migliori hanno molti programmi, che ben si adattano a tutti i capi e i tessuti.

Per quanto riguarda il lavaggio, le funzioni indispensabili sono quelle per capi in cotone, sintetici, delicati, lana e jeans, il risciacquo e la centrifuga. In fase di asciugatura, oltre ai programmi per i diversi tessuti già citati, dovrebbero esserci anche quello refresh, per rinfrescare i capi senza prima lavarli, e quello di stiratura facile, per capi senza troppe pieghe.