Catalogo numismatici nomisma scarica


  1. SOCIETA' NUMISMATICA ITALIANA - Associazione culturale senza fine di lucro (ONLUS)
  2. … con i cataloghi d’asta 60 e 61
  3. Passaggi in asta segnalati nel sito
  4. ROMA ANTICA E IL MARE - Panorama Numismatico

Aggiudicazioni - In questa pagina è possibile scaricare le aggiudicazioni delle aste concluse in formato - Nomisma Aste numismatiche Bid Inside. È possibile acquistarlo il prezzario NOMISMA CATALOGO MONETE assieme all'abbonamento a Panorama Numismatico a 75,00 euro o. Tentativo di catalogo delle monete da 20 lire di Umberto I con cifre della data Scarica articolo completo Monete di Umberto I ribattute in formato PDF tratto da La casa d'asta Nomisma e la ditta Unificato hanno unito le loro forze per. Trova numismatica in vendita tra una vasta selezione di Cataloghi e accessori su NOMISMA Catalogo Asta Numismatica N Ottobre con Rarità.

Nome: catalogo numismatici nomisma scarica
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 27.60 Megabytes

Girola 11 Segnalazioni G. Girola 12 Bibliografia per la Numismatica Islamica 43 A. D Ottone Rambach e G. Girola Attività delle Società Estere G. Lgs n. E dirlo al Commercialista.

Revue Numismatique Paris , e volume Dicembre , Asta per corrispondenza e online a offerta libera.

Indochine II. Banque de France: Collection A. Sélection de billets de France et du Monde Compagnie général de Bourse Paris , Billets Afrique Compagnie général de Bourse Paris , Papier Monnaie Bruxelles , Vente publique , 12 Mars Collection de monnaies romaines. Jean Elsen s. Bruxelles , Vente publique , 11 Juin Jean Elsen s. Bruxelles , Vente publique , 10 September Jean Elsen s.

SOCIETA' NUMISMATICA ITALIANA - Associazione culturale senza fine di lucro (ONLUS)

Bruxelles , Vente publique , 10 Décembre Jean Elsen s. Fabre, Laurent Bruxelles , Monnaies d Antan. Kolb, Augsburg. Islam, 9. Bayern, Slg. Stolberg, Slg. Salzburg, Slg. Die Sammlung dr.

Burkhard Traeger Münzen aus der Welt der Antike, Münzen aus der Welt der Antike. Münzen und Medaillen aus Mittelalter und Neuzeit. Goldprägungen Russichen Münzen und Medaillen. Ausgewählte Münzen aus der Welt der Antike. Russische Münzen und Medaillen, Münzen und Medaillen aus Mittelalter und Neuzeit u. Münzen und Medaillen von Regensburg.

Die Sammlung Rudolf Spitzner, Deutsche Münzen ab , Europäische Geschichte im Spiegel der Medaillenkunst. Die Sammlung Luc Smolderen, September Münzen und Medaillen aus Pommern.

Die Sammlung Dr. Heinrich Neumann. Goldprägungen Russische Münzen und Medaillen, Numismatische Raritäten aus aller Welt. Russische Münzen und Medaillen, 2. Interessante collezione di monete del Senato di Roma. Numismatica Felsinea Bologna , Asta n.

Bologna , Asta n. Numismatische Raritäten, 6. Juni Numismatik Lanz München , Auktion Numismatische Raritäten, 7. Dezember R. Italian Highlights. Auktion, China IV am Februar Teutoburger Münzauktion Borgholzhausen , Auktion, China V am Mai und 1.

Juni Teutoburger Münzauktion Borgholzhausen , Frank S. Robinson, am Mai Teutoburger Münzauktion Borgholzhausen , September Teutoburger Münzauktion Borgholzhausen , Banknoten, am 05 Dezember Teutoburger Münzauktion Borgholzhausen , Banknoten, am Mai Thesaurus S.

Zürich , Jahre Münzprägekunst. Metcalf che ha chiamato a collaborare una serie di noti numismatici ai quali sono stati affidati i diversi argomenti capitoli. L opera costituisce un aggiornato manuale che partendo delle analisi scientifiche in campo metallurgico, passa poi ad affrontare la monetazione greca arcaica a cominciare dalle monete in elettro, allo sviluppo in area egea e poi la diffusione in tutta l area mediterranea. Segue la fase ellenistica che pone particolare attenzione alle emissioni dei Tolemei e dei Seleucidi, trattando separatamente la Palestina e la monetazione partica.

Il mondo romano è affrontato partendo dal contesto italiano che esprime la monetazione prima bronzea e poi argentea. I successivi capitoli seguono lo svilupparsi della dominazione romana e la sua trasformazione in impero. Da Augusto in poi la monetazione è vista nel suo sviluppo cronologico secondo la duplice filiera di monetazione centrale Roma e monetazione provinciale alla quale viene dedicata una puntuale attenzione. Ogni capitolo è completato dalla bibliografia che tende a privilegiare le pubblicazioni in lingua inglese.

Grande attenzione è stata rivolta agli aspetti economici che, non dobbiamo dimenticare, sono alla base della monetazione stessa.

… con i cataloghi d’asta 60 e 61

In appendice le marche di valore e i simboli cristiani sulle monete romane. L apparato fotografico è intercalato nel testo. Locri Epizefiri I Bretti. Le emissioni della polis, inizialmente in argento, si svilupparono poi anche con sottomultipli in bronzo. Le emissioni della città si diffondono in Apulia e nel Salento. Nell ambito della guerra tarantina avvenne la deduzione della Colonia di Paestum a. A questo periodo risalgono le prime emissioni Paistano rarissime cui seguono le emissioni di epoca romana repubblicana: semissi, trienti, quadranti e sestanti.

La particolarità della monetazione di Paestum fu la sua durata che, superata la guerra sociale 90 a. Essa mostra una serie di nomi di magistrati locali, e integra le emissioni minime della zecca di Roma, contribuendo a fornire il numerario necessario per le transazioni di modesta entità che caratterizzano gli scambi per la vita cittadina. Provence, Languedoc Oriental, Vallée du Rhône, av.

ISBN L importanza delle coniazioni di Marsiglia deve molto alla posizione geografica della città che essendo in collegamento, tramite la valle del Rodano, con le valli della Senna e del Reno, divenne una delle principali piazze del commercio antico.

Le emissioni massaliote sono state oggetto di numerose ricerche e pubblicazioni a partire da Ernest Muret con il catalogo della Biblioteca Nazionale e più recentemente il tesoro di Auriol del pubblicato da A. Maurel presenta le emissioni di Marsiglia, unitamente alle coniazioni di aree limitrofe, illustrandole con esemplari di alta conservazione.

Questa pubblicazione offre una idea rapida, sintetica e completa delle monete della città e potrebbe essere considerato un manuale o un 26 26 Comunicazione S. Si apre con la monetazione arcaica a. In parallelo la monetazione bronzea sviluppatasi tra il e il 49 a. I flussi di queste monete verso le aree del Mediterraneo orientale si interruppero nel giro di alcuni anni, mentre l ingresso delle monete non tolemaiche in Egitto venne sospeso dal rigoroso funzionamento dei cambi doganali.

Il volume censisce tutti i ritrovamenti di monete tolemaiche fuori dai domini egiziani rianalizzandoli criticamente. La discussione che costituisce la terza parte del volume, dedica un capitolo alla tesaurizzazione delle monete d oro tolemaiche analizzando poi le emissioni locali effettuate dai Tolemei in ambito siciliano e cipriota; quelle emesse per il Peloponneso e altre serie locali minori destinate a limitate aree delle province egee e della costa mediterranea della Turchia.

ISBN Si tratta del rifacimento di un manuale pubblicato nel che ebbe notevoli apprezzamenti e che ora viene pubblicato aggiornato, in seconda edizione. Inizialmente vengono focalizzate le monete con il ritratto cogliendone l evoluzione dalle prime monete emesse a nome di Alessandro il Grande. Seguono la serie dei tetradrammi o stateri e la svalutazione della moneta in argento.

Il capitolo 27 Comunicazione S. I esamina le monete di bronzo che costituiscono un importante e diffuso mezzo di pagamento. Sono presentati poi cinque ritrovamenti monetali dei Tolemei integrati da documenti papiri a carattere finanziario. Il capitolo 7 mostra l uso del denaro in Egitto durante il regno dei Tolemei fornendo anche una serie di prezzi tratti dai papiri. In appendice il valore in moneta di bronzo dei tetradrammi di argento. Segue una antologia dei testi antichi che trattano della moneta egiziana, fornendo una sintetica biografia degli autori.

Il volume comprende un selezionato catalogo delle monete emesse dalla dinastia tolemaica. Le monete di Otone, tutte collezionisticamente rare, furono spesso contraffatte come dettagliatamente analizza l ultima parte dello studio.

Studi in onore di Giovanni Gorini, Padova, Esedra, , pp. Si apre infatti con la bibliografia di Giovanni Gorini relativa al periodo La bibliografia precedente il è registrata nel volume Inspecto nummo.

Scritti di numismatica, medaglistica e sfragistica offerti dagli allievi a Giovanni Gorini, a cura di A. Saccocci, Padova Gli amici, colleghi ed allievi hanno presentato complessivamente 40 saggi prevalentemente di numismatica antica con qualche intervento di numismatica medievale o di archeologia. Si tratta di un insieme di testi di notevole valore. Il volume sarà autorevolmente recensito sulla RIN Il quinto volume della SNR di Firenze, presenta le monete dei regni di Nerva e Traiano che abbracciano un periodo di circa vent anni durante i quali l Impero Romano raggiunse il suo massimo splendore.

Le monete, tutte illustrate a colori, mettono in evidenza la differenza tra i diritti, che riportano sistematicamente il ritratto dell imperatore con qualche aggiornamento per l avanzare degli anni, mentre i rovesci portano una serie di raffigurazioni da quelle abituali Concordia, Felicitas, Fortuna, Victoria, Abundantia, Genio, Pax a quelle celebrative Arabia, Foro Traiani, Dacia, Ponte, Circo Massimo, Aqua Traiana, Via Traiana.

Le monete, provenienti da collezioni, sono tutte in conservazione più che buona.

Siamo in una fase di transizione: alcune zecche stanno raggiungendo il periodo di massima produzione, molte altre cessano l attività. Occorre ricordare che siamo nel periodo di grave svalutazione con una significativa turbolenza politica all interno dell impero romano. Il catalogo è preceduto da una ampia introduzione che, dopo aver fornito l inquadramento geografico e storico, discute i diversi aspetti della monetazione; sono analizzati le leggende monetarie e i tipi iconografici del diritto e del rovescio, la produzione e la circolazione, la denominazione delle monete e le marche di valore.

Il catalogo, riferito a un breve periodo di circa cinque anni, comprende tipi emessi da zecche. Secondo lo stile che caratterizza il RPC, il catalogo è organizzato per provincia e poi per zecca quindi in ordine cronologico.

Una scheda storico-numismatica apre ogni provincia e ogni zecca. Ricca e aggiornata la bibliografia utilizzata per le attribuzioni, la classificazione e offerta per gli approfondimenti. I, Firenze , pp. II, Firenze , pp. Il primo volume pubblica medaglioni da Nerone a Costante che comprendono tre medaglioni d oro, tra cui la gemma del Medagliere costituito da un esemplare unico di 53,10 grammi dieci aurei con al diritto i ritratti di Diocleziano e Massimiano e al rovescio i due augusti su quadriga di elefanti.

Il secondo volume presenta 67 medaglioni emessi da zecche provinciali, 94 contorniati e, in addenda al precedente volume, altri 13 medaglioni. I volumi comprendono anche un sintetico profilo degli imperatori, una serie di introduzioni per ciascuna zecca provinciale, una breve scheda per le divinità e rappresentazioni che figurano sui rovesci.

Tutti gli esemplari sono schedati e riprodotti con fotografie a colori di alta qualità integrate da tavole con ingrandimenti degli esemplari più significativi.

La raccolta del Medagliere fiorentino, oltre ad avere un grande valore numismatico, ha un valore documentario per la storia della numismatica: molti degli esemplari entrarono a far parte della collezione de Medici a partire dal fino al termine del Granducato di Toscana. I limiti cronologici sono rappresentati da sporadiche documentazioni di esemplari, appartenenti a zecche greche, giunti forse al seguito dei torbidi della Seconda Guerra Punica, ai ritrovamenti celtici, soprattutto imitazioni di moneta di Massalia, alle monete romane repubblicane ed imperiali fino al , includendo anche le testimonianze di numerario barbarico e bizantino.

La parte introduttiva del volume traccia la storia dei rinvenimenti che confluirono nel Medagliere di Castelvecchio e successivamente, dal , presso la sede del Nucleo Operativo di Verona della Soprintendenza dei Beni Archeologici del Veneto. Ricordiamo che nella pianura a sud della città venne rinvenuto il tesoro della Venèra antoniniani fino a Probo che costituisce una dei ritrovamenti più importanti in Italia. Le monete presentate nel volume, tra quelle note solo per la bibliografia e quelle conservate, sono circa 9.

L Autore ritiene infatti che i numismatici abbiano sottovalutato il ruolo dominante esercitato da Roma in Italia fin dal IV secolo, evidente per gli storici, portando alla distorsione nella valutazione del fenomeno monetario coevo.

In appendice viene esaminato un problema di topografia romana circa la ubicazione della Zecca di Roma tra Repubblica e Impero. Annali dell Istituto Italiano di Numismatica Roma , n. ELAY and A. Analisi dei rapporti tra potere centrale e potere locale, tra le quattro città fenice di Arwad, Byblos, Sidone e Tiro, che emisero moneta nel 5 e 4 secolo a.

La monetazione rispecchia l autonomia e la flessibilità adottate dai romani nei confronti delle comunità locali per amministrare la penisola iberica. Intervennero solo per eliminare la circolazione delle monete cartaginesi o in caso di urgenti necessità per le truppe romane. I nomi che figurano sulle monete sembrano attestare la presenza di donatori di metallo piuttosto che di funzionari preposti alla conduzione della zecca. Riuso della moneta tra fine impero romano e inizi del Medioevo.

Deux bulles de Duc Italiens du Haut Moyen. Approfondimento iconografico utilizzando fonti religiose e letterarie. Reflections on a recent Book by Filippo Coarelli. Witschonke è stato pubblicato a cura di P. Bransbourg e M. Amandry; in apertura presenta la sua biografia che lo mostra come professionista di grande levatura e appassionato numismatico collezionista e collaboratore dell ANS.

Segue la sua bibliografia con gli studi realizzati, dal al , con particolare attenzione alle monete romane repubblicane. Si propone una sintesi degli studi offerti. Denario di 2,90 grammi coniatoa Roma nel Cohen 31, R. Denario di 2,88 grammi coniato a Laodicea, in Syria, nel Denario di 3,25 grammi coniato aRoma nel Foto Denario di 3,12 grammi coniato aRoma nel Cohen ,R. Per ogni aureo, sempre di buon titolo, nonsi ottenevano più 25 denari, come era stato per secoli, ma ben I valori indicati rappresentano ovviamente una media, in quanto il pesodelle monete, eccezion fatta, forse, per quelle prodotte in oro, poteva oscillareanche non poco.

Non mancarono certoFoto Sesterzio di 26,09 grammi coniato a Roma nel Settimio, come già detto, fu sempre fedele alla memoria di Pertinace, delquale non solo assunse anche il nome, ma in ricordo del quale, nel , fececoniare pochi, anzi rarissimi e praticamente introvabili, aurei, denari, sesterzied assi di consacrazione.

Passaggi in asta segnalati nel sito

Anche in memoria di Commodo, del quale Settimio siera autoproclamato fratello, furono coniati, forse nel , altrettanto rari denarie sesterzi di consacrazione. Non mi soffermo qui, perchè esula dallapresente trattazione, sulle numerosissime zecche provinciali che coniaronomonete in bronzo e rame per la circolazione locale. I seguaci più fanaticidi questo modo di pensare pagarono anche con la vita la loro intransigenza.

Settimio Severo si era dovuto recare personalmente più volte in BritanniaFoto Sesterzio di 23,60 grammi coniatoa Roma nel Al rovescio Settimio e Caracallasacrificano su un altare; tra di loro una figurafemminile la Concordia? Sesterzio di 26,56 grammi coniato a Roma nel Sesterzio di 23,63 grammi coniatoa Roma da Caracalla nel al nomedella madre. Asse di 10,30 grammi coniatoa Roma nel Non sarebbepiù tornato a Roma. Ho accennato, nel testo, alla massiccia produzione di pesanti tetradrammiin argento, iniziata da Settimio Severo a Laodicea ad Mare, Antiochia e Tyro,e continuata in modo ancora più imponente da Caracalla e dai suoi successoriche coniarono tetradrammi in moltissime delle città sotto influenza romana nelMedio Oriente.

Pareche Julia Moesa non si limitasse a fare la nonna ma che brigasse, e non poco,per portare sul trono di Roma i nipoti. Queste cose le vedremo più in dettaglioquando parleremo di questi personaggi. Asse di 11,70 grammi coniato aRoma nel Asse di circa 10 grammi coniato a Roma nel Questa stessa moneta. SPL , questo stessoaureo è stato venduto a 9.

ROMA ANTICA E IL MARE - Panorama Numismatico

SPL asta del 7 Luglio Medaglione in bronzo di 62,09grammi coniato probabilmente a Roma nel Dupondio di 12,95 grammi coniato a Roma nel Questa moneta fa parte della prima rara emissione al nome di JuliaDomna. Tetradracma in argento di grammi13,42 coniata a Laodicea ad Mare tra il e il SPL era offerta a 6.

SPL, a Euro, ma la moneta non ha trovatoacquirenti.

SPL, è stato venduto a Bibliografia essenziale. Ristampa Istituto Poligrafico e Zeccadello Stato. Roma Speciale di CronacaNumismatica n. Libreria dello Stato. Belloni: La Moneta Romana. Carocci Editore. Editrice Seaby. Londra IV, Parte I.