Programma scaricare articoli scientifici gratis


Per scaricare dal web articoli scientifici, è bene evitare di perdersi nel mare magnum di informazioni presenti in rete e andare mirati verso siti. La storia di "Sci-Hub", che da anni offre gratuitamente milioni di articoli accademici e ha grandi problemi di copyright. Se siete interessati, cliccate qui per scaricare l'estensione per Chrome e Firefox. (tecnica informatica di estrazione di dati da un sito web per mezzo di programmi software). Unpaywall ricerca articoli scientifici gratis. Il mondo delle pubblicazioni scientifiche è — più o meno come qualsiasi altra cosa nel triste universo in cui viviamo — governato dai soldi.

Nome: programma scaricare articoli scientifici gratis
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 55.68 MB

Stampa la pagina corrente Mostra la posizione di questa pagina nella mappa Software per la gestione delle bibliografie I software di gestione delle bibliografie permettono di importare, catalogare e organizzare citazioni bibliografiche, o addirittura articoli in PDF, provenienti da banche dati online e da molte altre fonti.

Consentono anche di prendere appunti e di formattare automaticamente le citazioni secondo diversi stili bibliografici. Tra i numerosi software esistenti segnaliamo Mendeley, Endnote e Zotero.

Mendeley Mendeley è un programma per la gestione dei riferimenti bibliografici e un social network accademico. Si articola in una versione online e una da scaricare sul PC locale sincronizzate.

Opzioni extra includono la possibilità di impostare obiettivi quotidiani ad esempio lavorare per un'ora intera o scrivere un certo numero di parole , mentre la barra di stato del programma mostra quanto siamo vicini a raggiungere questo obiettivo. Focus Writer è un ottimo programma per gli scrittori di romanzi, meglio di Word o altri programmi per i documenti.

Si possono impostare le varie scadenze in modo da sapere quanto si dovrà fare, ogni giorno, per finire in tempo. Inserire quindi personaggi, luoghi e oggetti per organizzarli nelle varie scene, metterli nel giusto ordine e creare una struttura di base per il libro.

Il programma si collega al database del blog, qualsiasi sia la sua tipologia, e fornisce un'interfaccia simile a quella di Word per scrivere al computer gli articoli ben formattati e vederne immediatamente l'anteprima prima della pubblicazione online.

Windows Live Writer è compatibile con tutte le piattaforme di blog principali, Blogger e Wordpress compresi. È anche possibile condividere le note con gli altri ed è uno strumento perfetto se si sta collaborando a un grande progetto. Google Docs è un piacere da usare, con la sua interfaccia semplificata, efficienti opzioni di organizzazione dei file e approccio minimalista.

Ha tutti gli strumenti standard di scrittura di Word, compresi i suggerimenti grammaticali, il supporto della digitazione vocale e funzioni di condivisione ed esportazione dei tuoi documenti. Si tratta di uno strumento di scrittura minimalista che funziona sia online che offline.

Ecco Unpaywall consente di accedere gratis a milioni di articoli scientifici

Writer offre un conteggio delle parole in tempo reale, un thesaurus e una cronologia delle revisioni per ciascuno dei documenti. L'app è progettata per la scrittura creativa come sceneggiature e romanzi.

Non è necessaria la connessione internet per usare JotterPad.

Supporta sia la digitazione della tastiera che la scrittura tramite penna stilo. È giusto che si sappia che i ricercatori che scrivono gli articoli e quelli che li revisionano peer review in nessun modo sono retribuiti da queste cifre, ed in certi casi anzi potrebbero pure aver pagato un contributo economico per poter pubblicare il loro lavoro: i soldi pagati dai singoli per leggere gli articoli o dalle biblioteche per accedere alle riviste scientifiche vanno direttamente agli Editori delle riviste, per il lavoro di raccolta, pubblicazione, scelta dei revisori, e per il prestigio conseguito in passato dalle loro riviste.

Aaron Swartz La libera disponibilità della ricerca è un argomento di cui oramai parla tutto il mondo scientifico e medico , e purtroppo la scintilla di questo interesse è stato il suicidio, nel , di Aaron Swartz , giovane programmatore di successo ed idealista. Gli articoli erano già di pubblico dominio nella versione cartacea, ma quella online si doveva pagare cara.

Beccato dalla Legge, gli era stata prospettata una condanna fino a 35 anni di carcere con una multa fino a un milione di dollari, e il ragazzo, a 26 anni, si è impiccato. Possiamo solo sperare che nessun altro muoia o si faccia male per la libertà della scienza.

Chi voglia oggi leggersi la ricerca scientifica in originale, avrà a disposizione alcune possibilità legali ed altre illegali.

Prima di andare

Partiamo da quelle legali. Prima, ovviamente, bisogna identificare gli articoli che interessano, per esempio sui servizi Pubmed e Google Scholar , sui quali non mi dilungo perché sono ben noti, e Microsoft Academic , più recente, a meno che qualcuno non voglia qualche chiarimento. Non è sempre semplicissimo trovarle, ma fortunatamente ci sono delle strategie.

Se si hanno a disposizione soldi per un abbonamento, è anche possibile accedere a servizi che consentono di leggere non scaricare o stampare gli articoli per un tot mensile.

Ad onor del vero, debbo dire che la maggior parte delle riviste scientifiche che mi interessano non sono presenti, ma è possibile che per qualcun altro il servizio sia più utile.