Scaricare yosemite su chiavetta usb


Guida su come creare la pendrive di Yosemite da utilizzare per installare il USB da 8GB (minimo); file d'installazione di Yosemite scaricato direttamente dal . 2) Dopo aver scaricato OS X Yosemite dal Mac App Store parte Scegliete il vostro supporto (nel caso della chiavetta fate click su “An. Per scaricare Yosemite è sufficiente collegarsi sulla relativa pagina dell'App Store cliccando qui e procedere col download cliccando sul pulsante Scarica. I vantaggi di avere l'installer di OS X Yosemite su un dispositivo esterno USB di sistema nel nostro Mac, senza quindi scaricare e installare nulla di nuovo.

Nome: scaricare yosemite su chiavetta usb
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 66.27 Megabytes

Non ti trovi bene con l'ultima versione di OS X e vorresti tornare a Yosemite? Non ti preoccupare, si tratta di un'operazione semplicissima. Tutto quello che devi fare è procurarti gli elementi elencati di seguito. Un hard disk esterno su cui salvare i file presenti attualmente sul Mac la cui capienza dev'essere pari o superiore all'hard disk del Mac.

Tutto chiaro? Bene, allora direi che possiamo passare all'azione e vedere come formattare Mac Yosemite passo dopo passo. La procedura richiede un bel po' di tempo: compreso il download del sistema operativo potrebbero volerci anche un paio d'ore, ma ti assicuro che non è difficile da portare a termine.

Prima di procedere con la guida, vi faccio una raccomandazione: fate un backup completo del vostro Mac. In questo modo, se qualcosa andasse storto o se volete formattare completamente il vostro Mac, avrete sempre un backup da ripristinare e da utilizzare per recuperare i vostri file più importanti.

Non fate nessuna operazione se prima non avete fatto un backup del vostro Mac. Ad ogni modo questi erano solo consigli, decidete voi se seguirli o meno. Cosa avviene durante la consolidazione?

Qualora un dato non combaciasse, il documento viene spostato o copiato nella cartella corretta. Applicazioni: uno dei primi passaggi da effettuare una volta completata la formattazione è reinstallare tutti i software che utilizziamo.

Capita spesso di dimenticarsi di stilare una lista delle applicazioni che usiamo o, ancora peggio, non avere a disposizione i file di installazione con relativi codici seriali.

Un consiglio: verificate che la versione del software che state utilizzando e quella del file di installazione a vostra disposizione coincidano o siano, quantomeno, compatibili. Mail: se utilizzate un client di posta come, ad esempio, Mail verificate che sia impostato, come dovrebbe essere di default, per ricevere posta con il formato IMAP.

Nel caso in cui, invece, il vostro account sia impostato con il protocollo POP3 dovrete effettuare una copia delle email o delle caselle che non volete perdere. A questo punto se volete crearvi una pendrive dell'installer di Yosemite che avete appena scaricato, l'unica cosa è ricorrere alla procedura manuale. La prima cosa è procurarsi una pendrive da almeno 8GB, potete usarne anche una più capiente ma sprecherete lo spazio in più.

La seconda cosa è fermarsi subito dopo aver scaricato l'installer dal Mac App Store, perché se procedete all'aggiornamento questo viene cancellato ed è necessario per creare la pendrive.